Categorie
Diritto del lavoro

Smart working nel pubblico impiego: cosa dice il DPCM di Brunetta?

È stato da poco firmato il famigerato DPCM Brunetta relativo allo smart working nel pubblico impiego, ma cosa dice esattamente? Bisogna fare chiarezza, perché il contenuto potrebbe essere frainteso. Il decreto non dice che il dipendente pubblico non potrà più fare smart working dal 15 ottobre 2021. Il DPCM dice semplicemente che dal 15 ottobre […]

Categorie
Diritto del lavoro

Super green pass: un decreto scritto male

Quello sul (super) green pass nei luoghi di lavoro, diciamolo chiaramente, è un decreto scritto male. Ma procediamo con ordine. L’art.3, comma 6, dice che i lavoratori “privi della predetta certificazione [verde] al momento dell’accesso al luogo di lavoro […] sono considerati assenti ingiustificati fino alla presentazione della predetta  certificazione e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2021”. Ora, […]

Categorie
Diritto del lavoro

Green Pass scuola: facciamo chiarezza

La scorsa settimana la redazione di open.online ha pubblicato un articolo intitolato (a suo tempo, come si dirà) “Scuola, «i presidi non possono sospendere i docenti senza Green pass: la sentenza dei giudici di Trieste»”. Il titolo era frutto di una male interpretazione di una recente ordinanza della Cassazione, 27 agosto 2021, n. 23524, che […]

Categorie
Diritto del lavoro

Il «no jab, no job» all’italiana: l’obbligo di vaccinazione può condizionare l’assunzione?

Nel Regno Unito, in cui sembrerebbe essere stata raggiunta l’immunità di gregge, si sente parlare da un po’ di settimane di «no jab, no job», tradotto «nessuna puntura, nessun lavoro», una clausola contrattuale inserita dai datori di lavoro inglese volta a subordinare le nuove assunzioni al certificato di vaccinazione del lavoratore. L’Italia è ovviamente molto […]

Categorie
Diritto del lavoro

IL PERICULUM DI UN DIRITTO ALLO SMART WORKING A TEMPO DETERMINATO

È capitato allo scrivente di imbattersi in un’ordinanza del Tribunale di Roma, ove il giudice, nonostante la sussistenza del fumus boni iuris sul diritto allo smart working, rigettava il ricorso ex art. 700 c.p.c. per l’insussistenza del periculum in mora, avendo il lavoratore atteso cinque mesi prima di procedere in via giudiziale. Il ricorrente aveva […]

Categorie
Diritto del lavoro

Il reato penale (sic!) di un PM che non parla neanche bene il diritto del lavoro, ma si vede che si fa capire bene quando vuole

“nihil sub sole novum” o meglio, nulla di nuovo per i giuslavoristi. Nulla di nuovo almeno per chi, come il sottoscritto, da sempre sostiene che i riders siano lavoratori subordinati o quantomeno meritevoli di tutela. Sui riders si è detto di tutto e di più. Si è detto che sono lavoratori autonomi a cui si […]

Categorie
Diritto del lavoro

Gli autisti di Uber sono i workers della Corte d’Appello di Torino

La Corte Suprema britannica ha confermato che gli autisti di Uber sono workers e non lavoratori subordinati (employees). La differenza? Più o meno la stessa che c’è(ra), secondo la Corte d’Appello di Torino, tra il lavoratore etero-organizzato ed il lavoratore subordinato. Secondo la Corte d’Appello di Torino, infatti, l’art. 2, D.lgs. n. 81/2015 creava un […]

Categorie
Diritto del lavoro

Sul licenziamento del dipendente no-vax: «Ignorantia excusat»

I latini ci hanno insegnato sin dal passato che «Ignorantia legis non excusat», per i meno pratici, «L’ignoranza della legge non discolpa». Al tempo del COVID-19 invece, per quel che rileva ai fini del diritto del lavoro, sembrerebbe si stia paventando un nuovo brocardo «Ignorantia culpat», in italiano, «L’ignoranza è una colpa». Prima il problema […]

Categorie
Diritto del lavoro

L’art. 2, un personaggio (ancora) in cerca d’autore

Come in Pirandello, l’art. 2 rimane oggi, ancora una volta, un personaggio in cerca d’autore. Specialmente se non si applica nemmeno più ai riders. Sì, proprio loro.Quelli del caporalato.Quelli del famigerato, più che famoso, CCNL.Quei lavoratori che – a dire di Torino – non potevano essere altro che autonomi, avendo la facoltà di decidere se […]

Categorie
Diritto del lavoro

CIG a costo zero, come le idee della nuova Legge di Bilancio

Sta circolando in queste ore sui cellulari di ciascuno di noi la bozza della nuova Legge di Bilancio. La Legge di Bilancio è lo strumento attraverso il quale l’Italia definisce gli obiettivi in termini di spese pubbliche e di entrate previste per l’anno successivo, ma questa bozza sembrerebbe essere un’ ennesima manovra assistenziale (con zero idee per il futuro). L’unica […]